Cuori stranieri e menti esotiche la affascinavano. Un’anima gitana e una vibrante speranza per l’ignoto. Ha rivendicato il suo diritto di nascita come essere emotivo e potente. Non si conforma alle aspettative sociali del suo genere, ma balla al ritmo del suo stesso tamburo. È sensibile e tenera, fiera e onesta, una creatura selvaggia e naturale, pervasa di buon istinto e appassionata creatività. Va dove la porta il vento e il Mondo è la sua musa ispiratrice.

Newsletter

Iscriviti per
rimanere aggiornato